Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo

Il 21 Marzo si inaugura la mostra l’equilibrio dell’innocenza

Questo articolo è stato visto 169 volte.

“L’equilibrio dell’innocenza” è il titolo dell’opera del Maestro Domenico Boscia, dedicata alle vittime innocenti delle mafie, che verrà scoperta nel corso di una solenne cerimonia che si terrà giorno 21 marzo prossimo, alle ore 12:00, al Giardino Botanico del Libero Consorzio Comunale di Agrigento.

Si tratta di una lastra in pietra lavica ceramizzata di dimensioni: cm 80 x 40 x 25,  che rappresenta, secondo la visione del noto artista messinese, il tema delle vittime innocenti delle mafie.

“Le tre figure geometriche – spiega, infatti,  Boscia- quali il triangolo, il cerchio e il quadrato, tutti con fondo bianco e delineati da un contorno inciso, simboleggiano l’equilibrio perfetto dell’innocenza di ogni genere umano, l’attaccamento alla vita e alla speranza. Il gioco emozionante dei colori primari, quali il blu, rosso e giallo – continua l’autore- si trasformano in sentimenti, che orbitano attorno all’essere umano richiamando ogni forma generatrice gioiosa della vita. Mentre la spaccatura, che tende quasi a penetrare dentro il triangolo –conclude Domenico Boscia- ci porta a considerare il fatto che, anche attorno alle cose belle della vita esiste il “male nero” che ogni giorno tenta di distruggerci”.

L’opera verrà collocata su un cippo in pietra, posto nel cuore del Giardino Botanico di Agrigento, con su apposta una targa con la frase di Paolo Borsellino “E’ bello morire per ciò in cui si crede; chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una sola volta” .

Il prossimo 21 marzo, ricordiamo, si celebra in tutta Italia la Giornata nazionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”.

Per l’occasione, il Libero Consorzio Comunale di Agrigento celebra la ricorrenza organizzando alcuni momenti di incontro e di riflessione sui temi della legalità e sul valore del ricordo.

La “Giornata”, promossa dal MIUR in collaborazione con l’associazione ‘Libera’, prevede che gli Istituti scolastici di ogni ordine e  grado  promuovano,  nell’ambito della  propria  autonomia  e   competenza,  iniziative   volte   alla sensibilizzazione sui temi della legalità e sulla rilevanza istituzionale e  sociale del valore della memoria nel ricordo delle vittime delle mafie.

Per questo motivo, alle ore 9.00, un corteo di studenti della scuola primaria di secondo grado dell’Istituto “Agrigento Centro”, diretto dalla Professoressa Anna Gangarossa, partirà da Piazza Aldo Moro per raggiungere il Giardino Botanico di Via Demetra.

Alle ore 10:00, nell’Aula Consiliare dell’ex Provincia, il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale, Girolamo Alberto Di Pisa,  Magistrato in quiescenza e già componente del Pool antimafia istituito da Rocco Chinnici, incontrerà alcuni studenti degli Istituti secondari superiori del territorio.

Alle ore 11.00, infine, un corteo di studenti dell’Istituto Comprensivo “Esseneto” partirà da Piazzale Ugo La Malfa in direzione del Giardino Botanico, nel quale, alle ore 12.00, alla presenza delle massime autorità cittadine, si svolgerà la cerimonia di scopertura dell’opera del Maestro Domenico Boscia realizzata su incarico del prof. Alfredo Prado, Direttore dell’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento.

Gli studenti, infine, sempre al Giardino Botanico, piantumeranno un albero  di ulivo ed isseranno la bandiera di “Libera”.

Dal 1996, ricordiamo, si celebra “La Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”,  istituita con la Legge 8 marzo 2017 n. 20.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.