Cronaca, Messina, Province

Incendi: Brucio’ 550 ettari boschi nel messinese, arrestato

Questo articolo è stato visto 459 volte.

Incendio boschivo doloso aggravato e disastro ambientale aggravato sono i reati contestate a un uomo arrestato dai carabinieri del Comando di provinciale di Messina con l’accusa di aver appiccato un incendio che ha distrutto 550 ettari di boschi. Il rogo risale al 9 luglio dell’anno scorso: sviluppatosi nella zona compresa tra i torrenti San Michele e Annunziata di Messina, a causa del forte vento e dalle alte temperature si era esteso alle zone di Portella Castanea, Monte Ciccia e aveva lambito le abitazioni sul versante dell’Annunziata e il plesso universitario Papardo. Solo dopo due giorni di lavoro ininterrotto, i vigili del fuoco avevano domato l’incendio. Adesso, dopo un anno di indagini, il Gip ha emesso nei confronti del presunto responsabile un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*