Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo, Province

INIZIA IL CONVEGNO PIRANDELLIANO DEDICATO AD ENZO LAURETTA

Questo articolo è stato visto 1.015 volte.

12:00 – Al via domani mattina, lunedi 1 dicembre, alle ore 9, al teatro Pirandello di Agrigento, il 51esimo Convegno internazionale di Studi Pirandelliani, organizzato dal Cnsp, con il patrocinio, tra gli altri, del comune di Agrigento, del Parco Archeologico Valle dei Templi e dell’Ang, l’Agenzia nazionale per i giovani. Il neo presidente del Centro nazionale studi pirandelliani, Stefano Milioto, afferma: “Un ritorno ad Agrigento del Convegno Pirandelliano fortemente voluto da Enzo Lauretta, dopo la trasferta palermitana del 2013, a causa della mancanza in citta’ di un luogo idoneo e capace di ospitare i 900 convegnisti presenti al 50esimo Convegno che celebrava il giubileo delle attivita’ del Centro Pirandelliano”. Dedicato a Enzo Lauretta, il 51esimo Convegno Internazionale di Studi Pirandelliani che ha per tema “Novella e Dramma”, si terra’ a partire dalle ore 9, nelle mattinate dei giorni 1-2-3 dicembre presso il teatro Pirandello di Agrigento. Stefano Milioto aggiunge: “Il Convegno, con relazioni di eminenti studiosi italiani e stranieri, consiste nel mostrare i meccanismi espressivi e strutturali che si verificano nel passaggio da un testo narrativo a quello drammaturgico, poiche’ Pirandello attinge spesso, adattando o riducendo per la scena, da novelle e, qualche volta, da pagine di romanzo. Le novelle prese in esame sono: La signora Frola ed il signor Ponza, suo genero (Cosi’ e’ se vi pare), La patente, Il Signore della Nave (Sagra del Signore della Nave), La morte addosso-L’uomo dal fiore in bocca (L’uomo dal fiore in bocca)”. Nel pomeriggio, presso i propri alberghi della citta’, gli studenti si dedicheranno ai lavori di pratica e scrittura creativa sulle novelle prese in esame per il 51esimo Convegno Pirandelliano. Il programma prevede, inoltre, visite ai templi, al museo archeologico San Nicola e alla casa natale di Luigi Pirandello e la serata conclusiva al teatro Pirandello con la proiezione di un docufiction in onore di Enzo Lauretta “Le figlie del Caos” di Alessandro Spiliotopulos, prodotto dall’istituto Cibele di Syros – Grecia- in occasione del centenario della prima messinscena di un’opera pirandelliana in Grecia (La morsa, 1914), e dei corti d’ispirazione pirandelliana realizzati dagli studenti, l’assegnazione dei premi Pirandello e lo spettacolo teatrale “Homo incertus”, realizzato dagli studenti del Liceo Classico “Q.O. Flacco” di Bari.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.