Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo

La collaborazione tra il Laboratorio Vallicaldi e il Mudia, anche all’interno dei percorsi di “Arte&Fede”

Questo articolo è stato visto 363 volte.

Cattedrale-di-Agrigento

10:02 – In un momento in cui è molto intensa la collaborazione tra il Laboratorio Vallicaldi e il Mudia, anche all’interno dei percorsi di “Arte&Fede” che hanno condotto numerosi turisti e agrigentini nel Centro Storico, rinsaldando questa collaborazione e siglando ancora di più col lavoro e l’impegno personale un’idea di città che faccia del proprio centro l’origine per un recupero orgoglioso dell’identità, non soltanto nei suoi beni storico-architettonici ma anche nelle sue stesse ragioni ideali, si è deciso – anche su sollecitazione del noto artista Roberto Vanadia – nell’approssimarsi delle festività natalizie, cogliendo l’occasione della Notte Bianca che si terrà il 21 dicembre al Duomo, di esporre in Cattadrale uno dei famosi presepi dell’artista agrigentino. Un’occasione per mantenere viva una forma nobile della religiosità popolare, non trascurando l’emergenza della Cattedrale di Agrigento, rendendo fruibile al pubblico dei visitatori e dei fedeli un’opera d’arte di straordinario valore come il presepe di Roberto Vanadia. Quest’opera, attualmente di proprietà comunale, vincolata in questo diritto al dovere dello stesso Comune di renderla fruibile, di manutenerla e custodirla con la cura dovuta a ogni prezioso bene d’arte, non è al momento né debitamente fruita, né debitamente manutenuta, né debitamente custodita. Si è fatta richiesta al Comune, per tramite dello stesso artista, su interessamento della Curia e per iniziativa del Laboratorio Vallicaldi, nell’idea di una reciprocità di impegno per Agrigento e di una collaborazione necessaria, di potere spostare il presepe nella Cattedrale, dopo un piccolo intervento di recupero a cura gratuita dello stesso artista, così da farlo ammirare ai visitatori e agli stessi agrigentini che non hanno mai avuto modo di meravigliarsi di fronte all’arte di Vanadia (peraltro nota in tutto il mondo). Questa richiesta è stata rifiutata, pare, con argomentazioni talmente paradossali che non ci pare il caso adesso di enumerare. Per rispetto dell’artista Roberto Vanadia, per rispetto del Laboratorio Vallicaldi e della sua robusta presenza culturale in città, per rispetto della Curia stessa nell’interesse di rendere fruito questo bene artistico, in un momento storico in cui la collaborazione dovrebbe presiedere ogni atto civile (o legittimamente non presiederlo, ma con argomentazioni pubbliche e scritte), chiediamo al Commissario Straordinario del Comune di Agrigento, Dott.ssa Luciana Giammanco, certi di una sensibilità già altrove testimoniata, di volere accogliere questa richiesta e di provvedere affinché questo bene comunale sia reso alla città e ai cittadini all’interno del contesto straordinario della Cattedrale di Agrigento nei giorni delle festività natalizie.

 LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.