Province, Sport, Trapani, Volley

La Seap-Sigel Marsala vince su Club Italia l’anticipo della 3a giornata del Pool Salvezza. Domenica si reca a Lecco

Questo articolo è stato visto 611 volte.

Si comincia con il doppio punto Seap-Sigel, di cui il secondo su primo tempo di Matilde Frigerio. Il 3-1 è a firma ancora di Frigerio. Il break iniziale è di Club Italia che sorpassa sul 3-4 grazie alla centrale Monaco. Marsala pareggia subito e l’ace di Bulovic vale il 5-6. La fase di punto a punto è spezzata dallo sprint Marsala con muro e fuori di Moneta: 7-6 e poi 10-8 per effetto del punto di Salkute. Lisa Esposito prende il posto di Viscioni a metà parziale. La gara sembra scivolare sul velluto per le marsalesi giunti al 17-13 (time-out Club Italia). Ma sale in cattedra l’opposto Adriano che firma il 18-17 (qui time-out Buonavita) e il 19-19. Bulovic e ace della centrale Guarena spingono Marsala sul 21-19. Tutto rimesso in discussione La centrale Acciarri consegna il -1 a Club Italia: 23-22. Minibreak di Seap-Sigel Marsala coi punti di Bulovic su muro prima e Moneta con una diagonale ben piazzata sanciscono il 25-22.

Resta della partita Esposito e via al secondo parziale che viene inaugurato dal punto di Guarena dopo un’azione continuata delle marsalesi: 1-0. Risponde Adriano per il punto dell’1-1. Più avanti, bella esecuzione per il punto in battuta del 4-3 di capitan Ghibaudo. Lo strappo al punteggio di Club Italia determina il discrezionale di Marsala sul 4-7. Altro break delle federali è sul 5-9 con l’ace ben eseguito da Monaco. Successivamente, Club Italia veleggia al 10-16 (qui la schiacciatrice Lisa Esposito è dominante, ndr) e a nulla valgono i tentativi di Marsala di riaprire il set. Neanche da parte di Bulovic che in questa fase è tra le migliori delle locali. Sul 12-19 Buonavita, all’ennesimo break infilato dalle azzurrine, si rifugia nel time-out. Il 13-20 lo firma Giuliani. Buonavita invia in campo anche Garofalo al posto di Bulovic per dare un aiuto in ricezione. Il cambio viene chiuso dopo pochi scambi con il rientro dell’atleta alense. Marsala nella fase finale cresce fino a compiere il break di sei punti a tre con Bulovic e Salkute principali finalizzatrici: 19-23. La minaccia Marsala si fa più viva (21-23 time-out delle azzurrine) e perviene al -1 sempre con la solita Bulovic e con Salkute: 23-24 e time-out. Una gran conclusione di Dominika Giuliani dà il punto della vittoria del set al Club Italia: 23-25. Si giunge così alla parità nel conteggio dei set.

Il terzo set è giocato punto a punto, ma con un inizio migliore di Club Italia che scappa sul 4-7 (pipe di Lisa Esposito). Si ripete il cambio under Garofalo per Bulovic per la consegna dei compiti di seconda linea assieme a Norgini. Il giro di uno scambio e Bulovic è di nuovo della gara. Moneta, doppio Ghibaudo (di cui uno su ace) e Bulovic risollevano Marsala e danno il-1 arrivati sull’11-12. Il break di Marsala prosegue con Bulovic e Guarena (su fast) che fanno andare la loro squadra sul 16-12. La neoentrata Despaigne riscalda le mani della difesa lilibetana e realizza il punto prima di uscire per consentire a Fanni di alzare il muro. Marsala macina punti con la Bulovic particolarmente realizzativa in questo set, anche se Club Italia che si manifesta con le schiacciate di Dominika Giuliani e i muri di Acciarri è a pochi passi. Più tardi, ad un nuovo riavvicinamento Club Italia, la centrale Francesca Guarena realizza un ace che per il momento della gara è tempestivo: 23-21. Club Italia pesca le marsalesi sul 23-23. Ma Marsala ritrova il filo logico e vince di slancio per 25-23.

Il quarto set, quello intermedio, parte con una fase iniziale di grande equilibrio. Al punto di Salkute del 3-2 segue l’errore in battuta di Ghibaudo: 3-3. Nei primi scambi fa capolino sempre il cambio under di cui accennato sopra, con il conseguente ritorno in campo di Bulovic. Si procede sempre punto a punto fino all’8-8. Poi è la Seap-Sigel a proiettarsi avanti e a spingersi sino al 12-8. La replica di Club Italia non si fa attendere che arriva al -1 sulla situazione di 13-12, dopo un attacco locale ravvisato fuori. Ha modo la Seap-Sigel Marsala di riorganizzarsi e tornare a compiere lo strappo. Trascinata dalla pipe di Salkute e dal punto di Guarena va sul 19-15. Così la panchina delle federali chiama time-out. Al ritorno in campo è Moneta a realizzare il punto del 21-15. La banda Lisa Esposito dimezza lo svantaggio al 22-17 (il ventiduesimo per Marsala lo aveva realizzato Bulovic). Ci saranno ulteriori tre punti di fila delle federali prima della resa con doppio timbro di Bulovic, entrambi i punti dal “mattone” di posto quattro, imbeccata dalla regia di Ghibaudo per il 25-21 finale.

Hanno fatto seguito i sorrisi, gli abbracci, le foto di rito ad immortalare gli istanti più intensi e gioiosi della vittoria e le interviste post-partita con la voce dei protagonisti realizzate dal mediapartner “LaTr3” e anche dagli studenti del laboratorio di giornalismo sportivo del Liceo Scientifico “Pietro Ruggieri” di Marsala ospiti nel pomeriggio di sport.


Interviste post-gara:

Eraldo Buonavita si sofferma sui motivi del successo in quattro set delle giovani marsalesi:

La squadra ha sfruttato la giornata molto positiva in attacco in cui è stata nettamente superiore rispetto al Club Italia. Con percentuali proventi da questo fondamentale a cui le ragazze non ci avevano mai abituato quanto oggi. Ma soprattutto ficcanti dalla linea del servizio dove sono arrivati 12 aces. Per questo rivolgo un “brave” alle mie ragazze pur non allenandosi da tre settimane come la competizione ci impone. Situazione complessa per il quale ci costringe a stringere i denti. Un punto di debolezza per gli allenamenti e che poi si riflette in partita senz’altro il roster ridotto ai minimi termini numericamente. Vediamo quanto potremmo tirare a lungo così”.

Michele Fanni, tecnico delle federali, avanza una disamina nel post-gara del Pala San Carlo:

“A Marsala si è verificato ciò che ci accade sempre. Ce la giochiamo per larghi tratti dell’incontro, abbiamo fasi dove giochiamo una pallavolo di livello, ma manchiamo di continuità durante i set. Avremmo potuto essere in partita per più tempo“.


Tabellino. Seap-Sigel Marsala-Club Italia: 3-1 (25/22; 23/25; 25/23; 25/21)


Seap-Sigel Marsala: Moneta 10, Guarena 7, Ghibaudo 5, Bulovic 21, Frigerio 6, Salkute 19, Garofalo 1. Non entrate: D’Este, Szucs. Coach: Eraldo Buonavita; vicecoach: Lucio Tomasella.

Norgini (L) 54% ricezione (29% ++)


Club Italia: Giuliani 11, Monaco 10, Adriano 9, Viscioni 5, Acciarri 14, Batte 2, Esposito 14, Despaigne 3, Gambini, Passaro, Modesti. ne: Micheletti (L), Amoruso. Coach: Marco Mencarelli; vicecoach: Michele Fanni

Ribechi (L) 57% ricezione (9% ++)


Arbitri: Michele Marconi di Milano-Monza-Lecco e David Kronaj di Varese


Spettatori: 150


Mvp: Katarina Bulovic (Seap-Sigel Marsala Volley)


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.