Agrigento, Politica, Siculiana

Mariella Bruno, esprime viva soddisfazione ed apprezzamento per il provvedimento, del Ministro Alfano

Questo articolo è stato visto 829 volte.

Il sindaco di Siculiana, Mariella Bruno, esprime viva soddisfazione ed apprezzamento per il provvedimento, inserito nel decreto approvato dal Consiglio dei ministri, fortemente voluto dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, in tema di limitazioni imposte ai Comuni per il rispetto del patto di stabilità interno. Infatti, e’ stata destinata anche al comune di Siculiana, una misura finanziaria che esclude dal Patto di stabilita’ le spese sostenute dagli enti per l’emergenza immigrati. Il sindaco Bruno afferma: “Lo Stato ha risposto presente al nostro appello. Il ministro Alfano, che ho incontrato personalmente alcune settimana fa’ in un vertice sull’immigrazione in Prefettura ad Agrigento, ha mantenuto le promesse. Dunque, siamo estremamente grati ad Alfano per averci ricompensato con misure finanziarie adeguate alle spese per il generoso impegno della comunita’ di Siculiana nel fronteggiare le problematiche sull’immigrazione. Il nostro e’ stato un duro lavoro di assistenza, accoglienza e ospitalita’. Abbiamo mostrato un grande segnale di umanita’ verso uomini, donne e bambini che scappano dalla guerra e dalla miseria, a rischio di compromettere l’immagine di un paese a forte vocazione turistica. Siculiana ha sostenuto ingenti somme per tale fine; ed escludere il nostro comune dal Patto di stabilità per le spese sostenute, si rivelera’ un respiro importante per le casse dell’ente che mi onoro di amministrare, dara’ un sollievo anche nella futura programmazione nello sblocco delle spese correnti. E già tutto l’iter e le agevolazioni per il comune di Siculiana, sarà esperita nel mese di ottobre dagli uffici del Ministero dell’Interno e ciò dimostra l’impegno fattivo del Governo e di Alfano a seguire e a concretizzare il provvedimento”.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.