Agrigento, Comuni, Cultura & Spettacolo

Mons. Alessandro Damiano, Arcivescovo di Agrigento, comunica i nuovi avvicendamenti pastorali

Questo articolo è stato visto 208 volte.

L’arcivescovo di Agrigento, Mons. Alessandro Damiano ha comunica i nuovi avvicendamenti pastorali, ecco di chi si tratta:

  • Don Stefano Nastasi rettore del Seminario Arcivescovile
  • Don Francesco Vaccaro Notte — continuando a esercitare il ministero di esorcista — padre spirituale del Seminario Arcivescovile
  • Fra Alessandro Campanella O.F.M. cap. cappellano dell’Ospedale San Giovanni Paolo II di Sciacca
  • Don Giovanni Gattuso parroco delle parrocchie Santa Maria di Gesù – San Vito martire di Cammarata
  • Don Antonino Giarraputo vicario parrocchiale delle parrocchie Santa Maria Maddalena – San Francesco di Paola di Sciacca
  • Don Liborio Lauricella Ninotta – continuando a esercitare il servizio di direttore del Centro per la Liturgia della Curia Arcivescovile — parroco moderatore e don Gioacchino Atanasio Vassallo parroco in solidum delle parrocchie Santa Croce – B.M.V. della Catena – San Lorenzo (Monserrato) di Agrigento
  • Don Giuseppe Licata parroco delle parrocchie Spirito Santo – Sant’Antonio Abate di Cattolica Eraclea
  • Don Calogero Sallì parroco della parrocchia Trasfigurazione di N.S. Gesù Cristo di Palma di Montechiaro

Mons. Alessandro Damiano, con una lettera ha commentato: “Agli apostoli che chiedevano di congedare la folla Gesù rispose “Date loro voi stessi da mangiare. È lo stesso invito che rivolge oggi a ciascuno di noi chiedendoci di offrire noi stessi per il bene degli altri, proprio come fa ogni giorno lui sui nostri altari perpetuando il mistero della sua morte e risurrezione.

Lo stesso invito è rivolto a chi è chiamato a mettersi totalmente a disposizione della comunità. Possano accoglierlo, in particolare, coloro che vivranno l’esperienza dell’avvicendamento nel servizio pastorale.

Esprimiamo la nostra gratitudine ai presbiteri per la loro disponibilità a mettersi a servizio. Accompagniamo con la nostra preghiera le comunità interessate, in particolare quella del Seminario.

In attesa di altre comunicazioni chiediamo al Signore il dono del suo Spirito perché ispiri le nostre scelte e le orienti al bene delle comunità e alla sua maggior gloria”. 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.