Agrigento, Basket, Sport

Nel segno di Cannon, Jalen: “Mvp? Ho lavorato tanto, Agrigento è il mio posto”

Questo articolo è stato visto 128 volte.

La Lega nazionale Pallacanestro incorona il nostro Jalen Cannon. E’ lui l’Mvp del mese di febbraio.  Per Cannon  20.8 punti e 12.3 rimbalzi a gara nel mese di febbraio, con il 65% da 2 e il 90% ai liberi, con quattro doppie-doppie in altrettante gare. L’ala forte, si è messa in particolare evidenza nel successo su Latina, con 27 punti, 17 rimbalzi e 43 nell’indice di valutazione”.

Jalen Cannon: “Le mie dediche? In prima persona ringrazio Dio. E’ lui che mi ha permesso tutto questo. Poi, ringrazio assolutamente, Cristian Mayer – (direttore sportivo della Fortitudo Agrigento ndr) – . In questi mesi trascorsi insieme abbiamo lavorato tanto. Mi ha aiutato a migliorare il mio tiro, impiegando tante ore prima dell’allenamento con lavori individuali. Ringrazio coach Franco Ciani, per i giusti consigli e per schierami sempre in campo. Ringrazio anche i miei compagni sono sempre pronti ad incoraggiarmi, servendomi sempre nel momento giusto. In Italia sono cresciuto tanto, soprattutto dal punto di vista culturale. Nei miei anni trascorsi tra Messico e Israele ad un certo punto della stagione avevo voglia di tornare a casa. Qui, non è così. Agrigento mi piace, mi sento al posto giusto”.

Jalen Cannon parla dell’imminente sfida di campionato. I biancazzurri domenica 10 marzo, scenderanno in campo. La Fortitudo Agrigento affronterà Scafati al PalaMoncada, palla a2 alle 18. “Scafati  – dice Cannon – è una squadra tosta, sarà una partita molto difficile. Dobbiamo seguire il nostro piano gara, solo così potremmo pensare di vincere. Troveranno una squadra arrabbiata, non ci staranno a perdere. Non dimentichiamoci che loro provengono da cinque vittorie consecutive. Noi, dobbiamo essere concentrati”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.