Agrigento, Comuni, Politica

A Palermo manifestazione regionale contro il caro prezzo dell’acqua.

Questo articolo è stato visto 718 volte.

27 sindaci agrigentini si sono incatenati innanzi a Palazzo d’Orleans di Palermo, sede della presidenza della Regione, contro la gestione privata del servizio idrico. Si tratta dei sindaci dei Comuni che hanno consegnato le reti idriche a Girgenti Acque, quindi Calamonaci, Caltabellotta, Campobello di Licata, Canicattì, Casteltermini, Castrofilippo, Cattolica Eraclea, Comitini, Favara, Grotte, Licata, Lucca Sicula, Montallegro, Montevago, Naro, Porto Empedocle, Racalmuto, Ravanusa, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, San Giovanni Gemini, Sciacca, Siculiana, Villafranca Sicula e un rappresentante di Raffadali. Assente il commissario straordinario di Agrigento, Luciana Giammanco, perché in ferie. Tutti recriminano : “il servizio idrico oggi costa il 25 per cento in più. E i Comuni che hanno consegnato le reti idriche al gestore privato pagano molto di più dei Comuni che invece non le hanno consegnate. Poi, alcuni Comuni pagano a forfait, e altri invece a tariffa piena. Crocetta risolva le gravi disparità, e la gestione del servizio idrico sia restituita al pubblico”.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.