Cultura & Spettacolo, Province, Siracusa

Presentata Asso Rlst Siracusa, il presidente Salvatore Carnevale: «Strumento quanto mai necessario»

Questo articolo è stato visto 121 volte.

«Un operaio che perde la vita in seguito a un incidente nella zona industriale, proprio stamattina, mentre nella sede della Cassa edile presentavamo la neo-nata Asso Rlst Siracusa a tutela della sicurezza dei lavoratori e delle aziende edili. Basterebbe questo ennesimo, tragico episodio a confermare la necessità di un’associazione come questa, costituita dalle organizzazioni sindacali Fenealuil SiracusaFilca Cisl Ragusa-Siracusa e Fillea Cgil Siracusa con Cassa edile e Opt Siracusa». Queste le parole del presidente di Asso Rlst Siracusa, Salvatore Carnevale, che stamattina ha introdotto la presentazione dell’associazione alla presenza, tra gli altri, di Francesco Italia, sindaco di Siracusa; Saveria Corallo, segretaria generale Fenealuil Siracusa e consigliera di Asso Rlst Siracusa; Claudia Villari, direttrice Inail Siracusa; Salvatore Di Stefano, direttore Inps Siracusa; Alberto Di Stefano, vicepresidente Ance Siracusa; Nunzio Turrisi, segretario generale Filca Cisl Ragusa-Siracusa e consigliere di Asso Rlst Siracusa; Tommaso Salemi, responsabile dell’Unità operativa Controllo e vigilanza Spresal Siracusa e Fabio Tortorici, vicedirettore Opt Siracusa.

E c’è tutta la determinazione di passare immediatamente ai fatti, dopo la lunga e complessa fase di studio, incontri e contrattazione, nella parole di Salvatore Carnevale: «È giunto il momento di tradurre sul campo una gigantesca serie di input che contratto, legge e formazione ci consegnano».

Ben chiari i prossimi step: «Avvieremo un monitoraggio costante dei Rls (rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza), presenti sul territorio – ha spiegato il presidente di Asso Rlst Siracusa – con i quali dovrà essere intrapresa una seria collaborazione. Subito dopo bisognerà mappare i cantieri fino a 15 dipendenti, che è la dimensione di intervento dei Rlst prevista dalla legge, quindi potrà avere inizio la vera e propria attività, programmando tre azioni: un numero minimo di interventi settimanali in provincia; la raccolta delle richieste di ausilio da parte delle imprese e la registrazione delle segnalazioni, esplicite o anonime, (per questa vi è una sezione dedicata nel sito www.assorlstsiracusa.it) provenienti dal mondo del lavoro, dai cittadini e dai lavoratori sensibili. E qui sarà fondamentale l’attività di promozione conoscenza di questa nuova realtà tra i lavoratori edili e le imprese a ogni livello perché tutti devono essere informati della nascita di questo nuovo strumento». Ma attenzione. «Useremo toni non da “Santa inquisizione” – ha aggiunto Salvatore Carnevale – ma dialoganti e costruttivi, seppur estremamente seri e rigorosi».

«Perché un lavoro dignitoso in un Paese moderno – ha concluso il presidente di Asso Rlst Siracusa – si misura anche dalla capacità di creare e conservare ambienti sicuri. È questa la priorità. Perciò non è più accettabile un calo di attenzione da parte delle istituzioni. Sarà necessario spendersi quotidianamente per diffondere la cultura della prevenzione che costituisce la base per la creazione di condizioni di lavoro che prevengano i rischi di incidenti. Il fallimento del progetto non è previsto».

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.