Premio Principe di Aragona

I Edizione Premio “Principe di Aragona”

Questo articolo è stato visto 734 volte.

Si è conclusa ieri sera, 16 Ottobre 2009, con la presentazione del noir erotico di Cesare Sciabarrà, la II edizione del Caffé Letterario Aragonese. Per la serata conclusiva a far da “Palcoscenico Naturale” è stata l’Azienda Fanara, “Luogo incantati nella Valle dei Sicani”, immersa in uno scenario fortemente suggestivo intriso di storia e magnanimo di stimoli naturalistici. Il programma della serata sapientemente curato e pensato per sfruttare appieno le risorse artistiche e musicali presenti alla manifestazione, con le sue proposte ha saputo captare l’attenzione del numeroso pubblico condurlo, quasi per mano, piacevolmente nella presentazione del romanzo attraverso l’ausilio di performance teatrali e sulle musiche dei brani più noti della cinematografia italiana. Tre i momenti di recitazione previsti dal programma, la cui regia curata da Serenella Bianchini è stata in grado di coinvolgere il pubblico presente e guidarlo alla scoperta di tratti, stati d’animo e messaggi pregnanti e raccontati dagli attori attraverso un susseguirsi di battute brillantemente adattate dalla regista. Il tema attualissimo del romanzo, la comunicazione virtuale, ha reso certamente più reale ed immediata la fruizione delle performance strappando applausi e stimolando l’attenzione degli spettatori. “Il romanzo dello Sciabarrà- spiega il Sindaco Tedesco – ricco di colpi di scena si rivolge ad un pubblico maturo e amante del triller e nella dinamica della struttura punta continuamente alla scoperta degli stati d’animo, che traspirano impetuosamente dai dialoghi dei protagonisti. Credo che tutti i presenti dopo aver assistito alle performance dirette dalla Bianchini vorranno saperne di più sul romanzo. Il mio invito è dunque di leggerlo e per quanti non fossero interessanti al genere proposto è importante, comunque, leggere per alimentare la propria conoscenza ed arricchire la propria cultura. ”L’edizione del 2009 organizzata con il patrocinio del Comune di Aragona, con la collaborazione dell’Associazione Culturale ed Editoriale Massimo Lombardo chiude i battenti tracciando un bilancio fortemente positivo motivato dallo spessore culturale ed artistico proposto e dal successo di pubblico riscontrato.A fine manifestazione il Sindaco di Aragona Alfonso Tedesco ha consegnato una targa speciale al Giornalista Gaetano Ravanà per i “XX anni di carriera” e per il Premio Internazionale Arte e e Cultura un premio al trombettista aragonese Giovanni Falzone.

DSC_2246 DSC_9100 DSC_9112

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.