Agrigento, Cultura & Spettacolo

Primo appuntamento della nuova rassegna cinematografica “America Amore Mio” alla posta Vecchia

Questo articolo è stato visto 139 volte.

“America Amore Mio”

3 martedì per 3 grandi film

a cura di Beniamino Biondi

Dopo il successo dell’edizione precedente, si riparte con America Amore Mio, la nuova rassegna cinematografica a cura di Beniamino Biondi. Non già l’America dei poteri forti e del benessere a tutti i costi, ma l’altra America degli anni 60, quella della controcultura e della liberazione civile, ma anche quella della rabbia sociale e della disillusione.

Si inizia martedì 11 febbraio alle ore 20:30, presso il Teatro della Posta Vecchia, con il film IL LAUREATO (Stati Uniti, 1968) di Mike Nichols, con protagonista uno straordinario Dustin Hoffman.

“Lei è il giovane del film? La sua vita non sarà più come prima”; la leggenda racconta che questo siano state le parole di una giornalista a un giovane Dustin Hoffman, protagonista di Il laureato, il film del 1967, di Mike Nichols, tratto dal romanzo di Charles Webb. Il film ha scritto alcune delle pagine più famose della storia del cinema: il volto apatico e disperato di Benjamin Braddock (Dustin Hoffman), bloccato in un’apatia che tutti coloro che hanno vissuto il post laurea hanno percepito, la gamba sensuale di Mrs. Robinson (Anne Bancroft) in primo piano che invita e sveglia i desideri di un giovane uomo, la ribelle fuga dal matrimonio di Ben e Elaine (Katharine Ross), la figlia della Robinson, e poi la musica, quei Simon & Garfunkel, capaci di raccontare con le note della controcultura ciò che Nichols mostra con le immagini..

A ciascun film sarà dedicata un’introduzione critica con dibattito finale

Primo appuntamento della nuova rassegna cinematografica AMERICA AMORE MIO domani martedì 11 febbraio alle ore 20:30, presso il Teatro della Posta Vecchia, con il film IL LAUREATO (Stati Uniti, 1968) di Mike Nichols, con protagonista uno straordinario Dustin Hoffman. Il laureato è il racconto di formazione di Ben che include lo smarrimento di un’intera nazione, la duplice sensazione di voglia e di terrore per il futuro. Il suo punto di forza sta proprio nel chiamare a rapporto tutti noi raccontando la vita che conosciamo, quei momenti importanti e senza tempo che ci riguardano. Il laureato nasconde una tensione e una frustrazione alimentate dall’incertezza, dalla paura che sconvolge e che blocca ma anche dal desiderio che fa vibrare e rigenera.

Posto unico: 5 euro

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.