Comuni, Cultura & Spettacolo, Politica, Realmonte

Pullara: Si rimetta al più presto in sicurezza la Scala dei Turchi una volta per tutte e si restituisca al territorio e ai turisti”.

Questo articolo è stato visto 321 volte.

“ Si rimetta al più presto in sicurezza la Scala dei Turchi una volta per tutte e si restituisca al territorio e ai turisti”. Ho chiesto audizione in IV commissione dell’ Assessore Regionale al Territorio e ambiente, dell’Assessore al Turismo sport e spettacolo e del sindaco di Realmonte. –  A chiederlo e’ il deputato regionale all’Ars l’On. Carmelo Pullara. – “La Scala dei Turchi – dichiara Pullara- è ancora sotto sequestro per pericolo crolli e quindi vi e’ precluso l’accesso a salvaguardia della pubblica incolumità. La procura di Agrigento aveva giustamente firmato un provvedimento per mettere in sicurezza la scogliera di Marna Bianca, ma mi chiedo  cosa si sta facendo e cosa è stato fatto nel frattempo per porre rimedio alla situazione?  E’ necessario rimettere al più presto il sicurezza la Scala dei Turchi che rappresenta  un sito  turistico di rara bellezza e restituirla finalmente al territorio e ai tanti turisti che giungono da ogni parte del mondo per visitarla. E bisogna farlo al più presto perché quando terminerà questa infausta pandemia si possa tornare a fruirla in tutta sicurezza. Pertanto  sollecito gli organi competenti, ed, in particolare, la prima cittadina di Realmonte Sabrina Lattuca a farsi carico della questione e mi appello al presidente della Regione Nello Musumeci.  Nel frattempo ho chiesto una audizione in IV commissione dell’ Assessore Regionale al territorio e ambiente, dell’assessore al Turismo sport e spettacolo e del sindaco di Realmonte per capire chi deve fare e cosa ma nel più breve tempo possibile. Nella stessa sede inviterò anche il Presidente dell’Associazione “Tante case Tante Idee” Domenico Vecchio, che si sta prodigando con particolare interesse alla causa. E’ assurdo-conclude Pullara- non riuscire a valorizzare quanto di meraviglioso la natura ci ha donato.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Clicca per ingrandire