Agrigento, Basket, Sport

Real Basket tra presente e futuro.

Questo articolo è stato visto 100 volte.

È tempo di nuovi progetti in casa Real Basket dopo i grandi risultati conseguiti. Il sodalizio cestistico presieduto da Alessandro Bazan si è appena laureato campione regionale di basket 3 vs. 3 under 16; i classe 2006 Adriano Bazan, Mattia Farruggia, Daniele Gentile, Antonio Palermo e il classe 2005 Marco Segretario hanno sconfitto in finale la Pegaso Ragusa e andranno a Treviso, il prossimo settembre, a disputare le finali nazionali. Al tempo stesso, si stanno gettando le basi per garantire ulteriore impulso al basket giovanile nel territorio di Agrigento e non solo. Il primo tassello è rappresentato dal rinnovo della partnership con la Fortitudo Agrigento. Le due società, infatti, hanno deciso di continuare fino al 2024 la proficua collaborazione con l’intento di creare sinergie utili a forgiare un vivaio di giocatori in grado di passare dalle squadre junior a quelle senior.

Sempre nell’ottica della crescita societaria si è provveduto, altresì, al rafforzamento dell’organico con l’ingresso di figure carismatiche che hanno dato lustro al basket agrigentino. Gioacchino Miceli, Tommaso Scribani, Calogero Sanzo, Giuseppe Salamina insieme a Gianni Portannese, andranno a formare un pool di lavoro che aiuterà il responsabile tecnico, Francesco Paolo Anselmo, nel conseguimento dei risultati.

A tal riguardo, l’esperto e navigato coach di Polizzi Generosa è sempre all’opera; sotto la sua guida, infatti, sta crescendo un gruppo di giocatori che può realmente ambire ad ambiziosi traguardi.

In vista della stagione 2021/2022, oltre ai campionati under 13, under 14, under 15 Eccellenza, under 17 Eccellenza e under 19, la novità principale sarà rappresentata dalla disputa di un campionato senior (Serie D o Promozione) che, oltre ad essere propedeutico, può rappresentare un’aspirazione concreta per molti giovani cestisti; il tutto senza dimenticare il mini-basket, punto di partenza imprescindibile per chiunque decida di approcciarsi a questo sport.

“Nonostante le molte difficoltà del periodo legate alla pandemia – dichiara Alessandro Bazan –­, non ci siamo mai fermati, svolgendo l’attività del settore giovanile necessariamente all’aperto per il periodo più critico, per  poi ricollocarla  al PalaNicosia, in un secondo più favorevole momento. Abbiamo poi partecipato ai mini campionati giovanili, partiti ad Aprile scorso, e che al di là degli ottimi  risultati raggiunti, sono in ogni caso serviti per far riassaporare a tutti i ragazzi il ritorno in campo e alla normalità. Dunque, come può vedersi, un impegno costante, reso possibile principalmente dalla professionalità e disponibilità di tecnici e collaboratori a vario titolo, i quali hanno supportato anche psicologicamente i ragazzi, evitandone così il totale isolamento.”

Un impegno particolarmente apprezzato dalle famiglie, le quali hanno potuto così concedere ai propri figli momenti di svago e convivialità in piena sicurezza, in un periodo storico caratterizzato dal forzato distanziamento.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.