Agrigento, Comuni, Cronaca, Province

Rimozione di una imbarcazione utilizzata dai migranti a Ribera

Questo articolo è stato visto 889 volte.

15:00 – Si informa che a partire dalle ore 10 di questa mattina, hanno avuto luogo sulla spiaggia in località Borgo Bonsignore (Ribera) le operazioni di rimozione, per la successiva distruzione, di una imbarcazione utilizzata il 5 settembre u.s. per uno sbarco di migranti, sequestrata il 6 settembre dalla Guardia Costiera.

L’Agenzia delle Dogane (che, per legge, ha specifiche competenze in tema di rimozione e distruzione di unità navali impiegate per commettere il reato di immigrazione clandestina), dopo apposita conferenza di servizi svolta il 9 settembre u.s. con la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle, ha proceduto in via d’urgenza il 12 settembre all’affidamento del servizio all’impresa S.E.A.P. s.r.l. (Società Europea Appalti Pubblici) di Aragona. L’attività è stata debitamente autorizzata il 15 settembre per gli aspetti ambientali dal Dipartimento regionale dello sviluppo rurale e territoriale, ente gestore della riserva naturale orientata “Foce del fiume Platani”, e oggi 16 settembre per gli aspetti demaniali dal Dipartimento regionale ambiente – Servizio 5 demanio marittimo.

L’unità è stata rimossa con l’ausilio di mezzi meccanici e, anziché essere depositata in area portuale, è stata direttamente trasferita presso idonea area attrezzata per la successiva distruzione. Per disciplinare l’attività l’Autorità Marittima ha emanato l’Ordinanza n. 53/2014, che contiene le prescrizioni di sicurezza, e personale della Guardia Costiera che ha fornito ogni possibile supporto nel corso delle operazioni.

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.