Agrigento, Comuni, Cronaca, Province

Rimozione e messa in sicurezza di 2 barconi utilizzati per sbarco di migranti

Questo articolo è stato visto 616 volte.

06:00 – Si informa che nella mattina di venerdì 5 settembre avranno luogo le operazioni di rimozione e messa in sicurezza di due barconi utilizzati per sbarchi di migranti, sequestrati il 19 ed il 23 agosto, rispettivamente, dalla Guardia Costiera e dai Carabinieri, attualmente ormeggiati nello specchio acqueo portuale di P. Empedocle. L’Agenzia delle Dogane (che, per legge, ha specifiche competenze in tema di rimozione e distruzione di unità navali impiegate per commettere il reato di immigrazione clandestina), dopo apposita conferenza di servizi svolta il 27 agosto u.s. con la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di P. Empedocle, ha proceduto in via d’urgenza mercoledì 3 settembre all’affidamento del servizio all’impresa S.E.A.P. s.r.l. (Società Europea Appalti Pubblici) di Aragona. Le due unità saranno depositate, con l’ausilio di una gru ed altri mezzi meccanici, all’interno di un’area recintata a fianco della banchina Sciangula (ex concessione MB Marine). Per disciplinare l’attività l’Autorità Marittima ha emanato l’Ordinanza n. 50/2014, che contiene le prescrizioni di sicurezza, e personale della Guardia Costiera fornirà ogni possibile supporto nel corso delle operazioni.

Giornalisti ed operatori dei mezzi d’informazione potranno assistere, qualora interessati, alle operazioni di recupero e messa in sicurezza delle unità previa comunicazione vie brevi alla sala operativa della Capitaneria di Porto di P. Empedocle, che fornirà ulteriori notizie in merito all’orario d’inizio dell’attività. Al termine sarà inoltrato apposito comunicato-stampa con i dettagli dell’evento.

La Redazione

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.