Agrigento, Categorie, Comuni, Cultura & Spettacolo

Riparte la nuova stagione del Dema Show

Questo articolo è stato visto 991 volte.


a cura del giornalista DANIELE MARIOTTO


E’ già tornato in onda martedì 21 novembre il seguitissimo “DeMa Show”, la fortunata trasmissione televisiva prodotta e condotta sin dal 2019 da Biagio De Martino.

Alcune nuove puntate del programma sono state già registrate presso gli Studi romani di “Gold Tv” di Roma adottando una formula inedita rispetto al “target” che ne aveva caratterizzato l’impostazione nelle precedenti edizioni:

– in ciascuna puntata viene ospitato ed intervistato il Sindaco di uno specifico Comune, al fine di promuoverne televisivamente il territorio valorizzandone le tradizioni storiche e culturali oltre che le peculiari eccellenze sul piano delle bellezze naturali ed artistiche; in considerazione delle origini anagrafiche del produttore Biagio De Martino, l’esordio nella nuova formula è avvenuto in presenza – nelle prime puntate – dei primi cittadini di Agrigento, Siculiana e Joppolo Giancaxio, ma l’intento del “DeMa Show” è coinvolgere progressivamente – dal Sud al Nord – ogni Regione italiana;

– in virtù delle importanti novità introdotte nel programma, che prevedono anche la creazione di nuove rubriche destinate a coinvolgere più attivamente il pubblico per la loro creatività ed originalità, il “DeMa Show” – a partire da questa stagione televisiva – è stato promosso in prima serata nel palinsesto dell’emittente nazionale “Bom Channel” (Canale 68 del digitale terrestre) e si è deciso di estendere la durata delle singole puntate sino a 90′ minuti;

– viene riproposto (in uno spirito di rinnovata simpatia) lo spazio dedicato alla lettura delle e-mail provenienti dai telespettatori, gestito come consuetudine da Paola Feny che divenne particolarmente celebre in passato in qualità di prima valletta di Mike Bongiorno, Corrado e Daniele Piombi;

– è stabilmente introdotta in ogni puntata la figura dell’opinionista al quale viene attribuita la funzione di presentare ai telespettatori (nella parte iniziale del programma) il Comune che viene ospitato in Studio fornendone un’esauriente descrizione sotto il profilo strutturale, culturale, turistico, economico ecc. oltre che esprimere una propria valutazione complessiva della puntata poco prima dello scorrere dei titoli di coda; il ruolo dell’opinionista è affidato al “DeMa Show” al giornalista Daniele Mariotto;

– un’ulteriore novità è rappresentata dalla presenza in Studio di un’Orchestra composta da musicisti al gran completo, la cui funzione è coadiuvare artisticamente Elisa Passi, storica voce solista del programma, a cui è anche devoluto il compito di individuare magistralmente di volta in volta una canzone che sia riconducibile (nel testo e nei contenuti musicali) ai temi trattati nelle e-mail dei telespettatori;

– si è provveduto a modificare strutturalmente la tipologia scenografica che contraddistingue la disposizione dei presenti nello Studio televisivo, accogliendo gli ospiti in un’ala posizionata frontalmente rispetto al pubblico che assiste dal vivo alle puntate;

– è per la prima volta presente al “DeMa Show” un simpatico Barman che, di tanto in tanto, irrompe tra gli ospiti offrendo cordialmente un “drink” e garantendo qualche momento di temporaneo rinfresco;

– rispetto alle precedenti edizioni, alcuni Corpi di ballo contribuiscono ad impreziosire il programma soprattutto in apertura di ogni singola puntata;

– in questa nuova edizione viene anche affrontato il tema della solidarietà: nella prima puntata viene in particolare presentato e descritto nei minimi dettagli il Progetto – già in fase di avanzata realizzazione – per un orfanotrofio (denominato “Maman Cettina”) costruito nel Togo per volontà dei famigliari di Cettina, una delle prime vittime della pandemia da “Covid 19”: la struttura è attualmente già attiva, ma tuttora in fase di perfezionamento dal punto di vista più strettamente operativo;

– nelle prime tre puntate della nuova edizione del “Dema Show” sono coinvolti  rispettivamente i Comuni di Agrigento (già ufficialmente designata come Capitale Italiana della Cultura per il 2025 e la cui “Valle dei Templi” è annoverata dall’Unesco tra i beni storici riconosciuti  come “Patrimonio dell’Umanità”), Siculiana (spesso menzionata presso l’opinione pubblica come “Città degli sposi”) e Joppolo Giancaxio (storicamente il primo centro abitato sorto, sul finire del XVII secolo, nell’Alta Valle dell’Akragas);



Intervistato in queste ore dalla “speaker” Elisa a “Radio Free Station”, l’emittente internazionale che costituisce ormai un punto di riferimento per gli italiani in ogni angolo del mondo, Biagio De Martino ha espresso una piena soddisfazione per tutte le novità ed innovazioni apportate al “DeMa Show” nell’edizione autunnale sottolineando come la sua creatura televisiva – stabilmente accompagnata da un crescente successo in termini di ascolti – si stia ora trasformando in un vero e proprio varietà: rispondendo ad una domanda di Elisa, che gli chiedeva esplicitamente se si sentisse soddisfatto per la svolta impressa al programma (e se pensasse che tutto sia stato realizzato con successo), Biagio De Martino ha annunciato che ciò rappresenta soltanto l’inizio di un nuovo percorso destinato a prefigurare ulteriori sorprese nelle successive puntate. Il ‘DeMa Show” vedrà infatti prossimamente la partecipazione di ospiti di fama nazionale, oltre a prevedere sfilate e premiazioni di Miss o collegamenti di natura sportiva.

In definitiva, il fortunatissimo “format” Tv ideato da Biagio De Martino si trasformerà in un varietà a tutti gli effetti che in un prossimo futuro amplierà i propri orizzonti emigrando in direzione di canali televisivi sempre più prestigiosi.



Ricordiamo inoltre che, al fine di selezionare gli artisti maggiormente meritevoli, è stato allestito un vero e proprio Ufficio Casting per i candidati desiderosi di partecipare al programma. A tutti coloro che volessero presentare la propria candidatura al “DeMa Show” viene richiesto di inviare un link a video riguardanti una o più esibizioni oppure, in alternativa, un file audio in formato mp3 che – in attesa dell’imminente apertura delle pagine Facebook ed Instagram specificamente dedicate alle preselezioni – potranno essere inoltrate alla pagina Facebook (attualmente esistente) denominata “Trasmissione Televisiva Dema Show”.

Appuntamento per i telespettatori, dunque, ogni martedì in prima serata – a partire dalle ore 21.30 – sul Canale 68 (“Bom Channel”) del digitale terrestre nazionale e successivamente anche sulle piattaforme satellitari “Sky” e “TivùSat” oltre che più volte in replica nel palinsesto di 62 emittenti televisive locali a diffusione regionale.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.