Comuni, Licata, Politica

Scontro Pullara – Galanti sull’atterraggio di elicotteri al porto di Marianello

Questo articolo è stato visto 157 volte.

“Piuttosto che provvedere a rendere praticabile e sicura l’elipista di Piano Cannelle di Licata come da me suggerito, l’amministrazione Galanti pare ne abbia pensata un’altra delle sue ovvero ripristinare la possibilità di atterraggio per gli elicotteri al porto di Marianello. Ma il Sindaco ha ben pensato alle difficolta’ di accesso per i mezzi di soccorso soprattutto durante la stagione estiva?
Sono le parole del deputato regionale l’On. Carmelo Pullara vice presidente Commissione sanità all’Ars.
“Dopo il mio intervento sull’Elipista di Piano Cannelle – scrive Pullara – l’amministrazione comunale di Licata pare abbia pensato che la soluzione migliore sia quella di lasciare nel totale abbandono questa infrastruttura comunale e chiedere aiuto alla Capitaneria di Porto per ripristinare la possibilità di atterraggio degli elicotteri al porto di Marianello con tutte le conseguenti difficoltà di accesso per le ambulanze soprattutto durante la stagione estiva. Non sanno più che pesci prendere. Credo – sostiene Pullara – che questa rappresenti una pessima idea. Si tratta di un servizio sanitario di emergenza -urgenza per il soccorso di pazienti in gravi condizioni di salute. La pista di atterraggio riveste un ruolo centrale per la sicurezza delle persone.
Il servizio torna utile non solo alla cittadinanza licatese ma anche ai cittadini dell’hinterland. Pertanto ritengo -aggiunge Pullara – che la cosa migliore da fare , come suggerito a Galanti, oggi sindaco di Licata, giorni fa sia quella di attivarsi immediatamente e ripristinare l’elipista di Piano Cannelle che versa in uno stato di totale abbandono come documentato dalle immagini.
Una amministrazione che si rispetti – conclude Pullara – non può permettersi di trascurare un servizio primario come questo lasciando in totale abbandono e mettendo a rischio la salute dei cittadini”

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.