Agrigento, Basket, Sport

Si interrompe la striscia positiva della Fortitudo Agrigento

Questo articolo è stato visto 56 volte.

Si interrompe la striscia positiva della Fortitudo Agrigento. I biancazzurri escono sconfitti dal Palaoltrepò di Voghera. Il roster di coach Ciani ha battagliato per tutta quanta la partita, nel finale, però, passa Tortona che si impone con il punteggio di: 81 a 72.

Per il roster agrigentino top scorer Simone Pepe, autore di 16 punti. In doppia cifra anche Jalen Cannon con 14 punti e Tommaso Guariglia autore di 12 punti e dieci rimbalzi. Esordio con la maglia biancazzurra per Francesco Quaglia, per lui due punti.

In partita coach Ciani schiera il quintetto composto da: Bell, Cannon, Evangelisti, Ambrosin e Guariglia.

Al pronti via parte forte Tortona, imponendosi con un parziale di 5-0. Fallo su Cannon, l’americano non sbaglia dalla lunetta e mette dentro i primi punti di stampo agrigentino. Evangelisti prende palla e serve Guariglia sotto canestro, punti per il lungo della Fortitudo. La squadra di coach Ciani reagisce e si porta sul -1. E’ Ambrosin a trovare un canestro pesante. Tortona reagisce e si porta avanti con Bertone. Allungo dei padroni di casa grazie ad Alibegovic, Agrigento risponde con Marco Evangelisti: 15-10. Avanti ancora Tortona con la tripla di Bertone. Gergati consolida il vantaggio con altri tre punti: 24-16. Il primo periodo di gioco termina a favore della squadra di coach Ramondino, che si impone con il punteggio di 27 a 19.

Nel secondo periodo di gioco è ancora Tortona a partire bene. Ciani, porta in campo Pepe e lui trova subito punti. Assist di Quaglia per Cannon e canestro: 29-24. Ndoja dalla distanza trova i tre punti e Tortona tenta la fuga. Agrigento si affida a Jalen Cannon, ancora canestro. Ndoja e Alibegovic portano avanti la loro squadra, Agrigento reagisce e lo fa con Pepe e Guariglia: 40-30. Il secondo periodo di gioco è ad opera di Tortona che chiude con il punteggio di 52 a 37.

Al rientro dal riposo lungo Agrigento cambia volto. I biancazzurri al pronti via si impongono con un parziale di 7 a 0. Il roster di coach Ciani approfitta degli spazi aperti lasciati da Tortona e trova punti facili. Evangelisti serve Cannon che trova Guariglia, canestro. Il roster di coach Ramondino torna a canestro e lo fa con Alibegovic: due su due dalla lunetta. Agrigento continua la risalita, è una “bomba” di Evangelisti a ridurre lo svantaggio, su assist di Amir Bell. Guariglia falloso su Garri, dalla lunetta non sbaglia: due su due. La Fortitudo Agrigento realizza 19 punti e porta via il parziale, contro i 9 di Tortona.

Nell’ultimo periodo di gioco, Tortona torna in campo agguerrita, Blizzard apre il periodo con una tripla. Garri subisce fallo e dalla lunetta fa ancora due su due. Coach Ciani chiama in campo Ambrosin, al posto di Guariglia. E’ proprio il neo entrato a provare un tiro dai tre punti, ma sbaglia. Lydeka falloso su Bell, dalla lunetta l’americano fa due su due. Ndoja trova canestro e punti per il 78-67. Simone Pepe suona la carica, sua la tripla del – 8. Lydeka porta via, però, Tortona segnando il momentaneo +10. Agrigento non si rende, Bell dalla lunetta fa due su due. Coach Ramondino chiama time out. Fontana commette fallo su Ndoja, dalla lunetta è uno su due. Alibegovic prova il tiro, ma sbaglia e Cannon recupera. Agrigento prova fino all’ultimo, ma Tortona rimane solida e conquista due punti. I biancazzurri non riescono a vincere, incassando una sconfitta nelle ultime tre partite. Si chiude con il punteggio di 81 a 72 l’anticipo della 10 ^ giornata di ritorno, del campionato di serie A2 Ovest.

Coach Franco Ciani: “Abbiamo commesso l’errore di lasciare giocare Tortona ai suoi ritmi. Gli abbiamo permesso di mettere in campo la loro pallacanestro, Tortona se fa questo basket è in assoluto la squadra più forte del campionato. Nei secondi due abbiamo giocato come sappiamo. In attacco non abbiamo messo in campo una prova speciale, forse è anche demerito nostro ma anche merito di Tortona. Non siamo riusciti ad essere precisi al tiro perimetrale e quindi non avevamo sbocchi al gioco. La differenza fondamentale è stato difendere. Oggi l’abbiamo fatto per metà partita, mi piace la reazione che abbiamo avuto, ma non accetto un inizio di gara così morbido”.

Bertram Tortona – M Rinnovabili Agrigento 81-72 (27-19, 25-18, 9-19, 20-16)

Bertram Tortona: Alibegovic 19 (6/12, 0/2),  Bertone 16 (4/9, 2/3), Ndoja 15 (1/2, 3/6), Lydeka 8 (3/6, 0/0),  Garri 8 (1/2, 1/2),  Blizzard 7 (2/3, 1/3),  Gergati 6 (0/2, 2/3), Viglianisi 2 (1/1, 0/1), Lusvarghi 0 (0/0, 0/0), Spizzichini ne, Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0). All Ramondino

Tiri liberi: 18 / 23 – Rimbalzi: 38 5 + 33 (Pablo Bertone, Tautvydas Lydeka 8) – Assist: 9 (Pablo Bertone 3)

M Rinnovabili Agrigento: Pepe 16 (1/2, 3/8), Cannon 14 (5/10, 1/3),  Guariglia 12 (5/5, 0/4),  Ambrosin 9 (3/6, 0/3), Evangelisti 9 (2/5, 1/1),  Bell 7 (2/6, 0/3),  Fontana 3 (0/1, 1/4),  Quaglia 2 (1/2, 0/0),  Sousa 0 (0/2, 0/1),  Cuffaro 0 (0/0, 0/0). All Ciani, Ass Dicensi, Ferlisi
Tiri liberi: 16 / 21 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Jalen Cannon 11) – Assist: 11 (Amir Bell 4)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.