Agrigento, Aragona, Comuni, Cronaca, Province

Strage Maccalube: Nelle operazioni anche due cani cinofili

Questo articolo è stato visto 825 volte.

10:28 – Nelle operazioni di soccorso per intercettare dei due fratellini sono stati due cani, il meticcio “Etna” e il pastore tedesco “Nio”, del Nucleo cinofili dell’associazione Giubbe d’Italia di Aragona, affidati a Raimondo Collura, un volontario dell’associazione.

Subito precipitati, sul posto Raimondo Collura, con i suoi cani, hanno trovato, per primo cane impiegato, ha confermato, che il punto che si stava esaminando era giusto e infatti subito dopo è stata ritrovata, Laura, mentre, per il secondo cane impiegato, non ha potuto dare buone posizioni da ricercare in quanto il gas che fuoriusciva dal terreno, impediva il regolare lavoro del cane e per la profondità di circa 5 metri, del fango argilloso delle Maccalube, dove si trovava, invece, Carmelo. 

LA REDAZIONE

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.