Comuni, Cronaca, Realmonte

Tassa di soggiorno a Realmonte, Zicari: “l’importo sarà di gran lunga inferiore ai 5 euro”

Questo articolo è stato visto 550 volte.

A smentire le notizie circolate nei giornali in queste ore, circa una tassa di soggiorno di euro 5 a Realmonte, è intervenuto il primo cittadino, Calogero Zicari, il quale ha dichiarato: “Noi crediamo in uno sviluppo turistico di questo comune. Per accogliere al meglio i visitatori, occorre fornire servizi (strade decorose, illuminazione efficiente, segnaletica chiara , vigilanza sui beni monumentali ed ambientali, controlli sulla viabilità e sul territorio, con incremento dei VV.UU., pulizia e decoro dei luoghi pubblici), ed altri servizi necessari per rendere il territorio appetibile. Per quanto sopra occorre fare una scelta chiara o fare pagare ai cittadini di Realmonte il costo di detti servizi, aumentando le imposte comunali o cercare di recuperare almeno parte dei costi, attraverso imposte eque da porre a carico dei turisti che godono delle bellezze di questo comune.

Ora – ha aggiunto Zicari – abbiamo approvato in giunta comunale il regolamento per l’imposta di soggiorno. Il tutto nell’interesse dei cittadini residenti e proprietari di abitazioni in questo comune che, in assenza di tali iniziative, si troverebbero nella condizione di dovere pagare di tasca propria tutti i servizi richiesti per una gestione sana e consapevole del territorio.

Quanto all’importo dell’imposta – ha concluso Zicari – questa dovrà essere ancora stabilità dopo il passaggio in Consiglio Comunale e sarà di importo di gran lunga inferiore ai cinque euro come erroneamente riportato dagli Organi di Stampa”.

Anche la vice-presidente del Consiglio Comunale, Gloria Di Mora, ha sottolineato il proprio disappunto per la notizia che è uscita sui giornali dichiarando: “La misura dell’imposta verrà stabilita annualmente dalla Giunta Municipale, ed essa può oscillare da un minimo di 0,01 cent. a un massimo di 5 euro. Inoltre, – conclude Di Mora – lo schema di regolamento deve essere ancora discusso dalla Seconda Commissione Consiliare e dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale”.

Sulla stessa posizione infine l’assessore al turismo, Sabrina Lattuca, la quale ha dichiarato: “Si tratta di uno schema di regolamento comunale che deve ancora essere approvato dal Consiglio Comunale e l’importo non sarà sicuramente di euro 5 a persona”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.