Aragona, Calcio, Sport, VIDEO

Terza Categoria. L’Aragona riscatta l’immeritata sconfitta subita domenica a Cianciana battendo il Montallegro per 2-0.

Questo articolo è stato visto 173 volte.

L’Aragona riscatta l’immeritata sconfitta subita a Cianciana e con il più classico dei risultati, 2-0, supera il Montallegro. La squadra biancazzurra attacca per tutto il primo tempo ma con poca lucidità in fase conclusiva. Nel finale di tempo prima Russo e poi Severino impegnavano severamente Grimaldi. La prima frazione terminava con il risultato ad occhiali. Nella ripresa, i ragazzi di De Caro sono più decisivi e determinati a fare il loro risultato e al 16’ si portavano in vantaggio  con Simone Gaziano, bravo a capitalizzare in rete un tiro in diagonale di  Nino Di Benedetto. Al 25’ il raddoppio aragonese con Domenico Chiarelli grazie ad una punizione calciata da posizione defilata che si insaccava sul palo più vicino. Dopo il 2-0 Aragona sfiorava più volte il tris ma Severino era sfortunato prima con un colpo di testa e poi con un tiro che sfioravano traversa e palo a portiere battuto. Nel finale il Montallegro sfiorava il gol della bandiera ma era Milizia ad opporsi su una conclusione di Caruso. Grazie a questo successo nel recupero la squadra del presidente Morreale si attesta al secondo ad un solo punto dalla capolista Cianciana. Domenica prossima capitan Galluzzo e compagni giocheranno nuovamente in casa contro il Burgio.



Aragona: Milizia, Faija (85’ Maimone), Castellana (53’ Zammito), Di Benedetto, Galluzzo, Gaziano, La Mendola, Chiarelli, Severino (86’ Morreale), Russo (73’ Graceffa), Rotolo (62’ Burgio). All. Alessandro De Caro.


Montallegro: Grimaldi, Zambito V. (43’ Baglio), Zambito G., Territo (73’ Galletto), Ferraro (55’ Schembri), Frenna, Gentile, Piro, Caruso, Bonifacio (46’ Piruzza), Zambito C (63’ Spagnolo). All. Giuseppe Colautti.


Arbitro: Lisinicchia di Agrigento.


Reti: 16’ Gaziano, 25’ Chiarelli.


 

Alessandro De Caro allenatore Aragona Calcio


Filippo Sprio vice presidente Aragona Calcio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.