Aragona, Comuni, Cronaca, Cultura & Spettacolo, Politica

Aragona al via il progetto di rilancio del centro storico targato ITS for Sicily

Questo articolo è stato visto 752 volte.

Siamo veramente ad una svolta?. Il progetto ITS for Sicily prende corpo e parte ufficialmente con i primi progetti di ristrutturazione di vecchie case del centro storico di Aragona, che saranno vendute ad acquirenti stranieri fortemente interessati alle peculiarità che offre la Sicilia e in particolare la cittadina delle maccalube. Un progetto interessante e anche ambizioso che parte da una idea dell’aragonese Filippo Salamone da tempo trapiantato a Londra e che si occupa di sviluppo immobiliare. Il piano del gruppo londinese di cui è uno dei promotori Matteo Cerri, è stato sposato dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Peppe Pendolino, dal suo vice Franco Virone e dall’assessore allo Sviluppo Turistico Maria Grazia Licata, che avvalendosi delle buone idee del dirigente Rosario Monachino e la fattiva collaborazione di Raimondo Collura e Antonia Sammartino hanno creato un book fotografico dal nome “Aragona un book da viaggio” che è stato valutato positivamente dal gruppo inglese. Adesso si è passati ai fatti con la prima impresa edile, la Graceffa Filippo rappresentata dai figli Giovanni e Sergio, che ha inviato alla ITS Sicily attraverso il servizio di promozione turistica Visit Aragona, i primi tre progetti di riqualificazione di abitazioni in centro storico, tra l’altro a pochi passi dal palazzo Principe. << Importante era partire per un progetto che mi auguro sia di forte rilancio per il paese – dice il sindaco Pendolino – attraverso una lettera ho invitato tutte le aziende del settore a partecipare attivamente al progetto >>. Da notizie arrivate dal Regno Unito l’interesse per la Sicilia non manca, ma molto dipenderà da come sarà proposto il territorio aragonese e farsi trovare pronti a questa nuova sfida di rilancio. Oltre Aragona la ITS for Sicily ha esteso il progetto per Sambuca di Sicilia, Mussomeli e Polizzi  Generosa.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.