Comuni, Cronaca, Cultura & Spettacolo, Porto Empedocle

Il mare come ambiente di apprendimento

Questo articolo è stato visto 150 volte.

La Capitaneria di Porto di Porto Empedocle nel mese di marzo ha intrapreso un percorso formativo in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Porto Empedocle “Luigi PIRANDELLO”. L’iniziativa vede coinvolti gli alunni della scuola secondaria di primo grado, ed in particolare gli alunni delle classi terze, e ha lo scopo di promuovere l’educazione e la sensibilizzazione all’ambiente marino.

Il programma ha avuto inizio il 7 marzo 2019 ed è stato suddiviso in due fasi: un primo periodo di indottrinamento teorico  in cui il personale della Capitaneria di Porto, guidata dal Capitano di Fregata Gennaro Fusco, si è recato presso l’Istituto Comprensivo “L. Pirandello” dove ha incontrato i ragazzi e, attraverso la proiezione di video e immagini, è stato spiegato quali sono i compiti e le modalità attraverso cui la Guardia Costiera effettua l’attività di soccorso della vita umana in mare.

I giovani studenti hanno dimostrato fin da subito grande attenzione e voglia di sapere, ponendo diverse domande ai militari sui temi trattati, quesiti e richieste di approfondimento arrivati anche dai loro docenti. In questo primo momento formativo c’è stata anche la presenza del Vice Presidente  e Responsabile della Delegazione regionale della Sicilia di Marevivo, Fabio GALLUZZO, che ha illustrato il progetto “PLASTIC FREE” sulla graduale eliminazione dell’utilizzo di bottiglie e bicchieri monouso in plastica nelle scuole.

Nella seconda fase, che si è svolta il 19 Marzo, la Capitaneria di porto ha ospitato i giovani studenti ai quali è stato illustrato il lavoro dei militari nella Sala Operativa, centro nevralgico di gestione e coordinamento di tutte le operazioni della Guardia Costiera, ed l’impiego dei mezzi navali. Gli attenti alunni sono stati a stretto contatto con il personale militare della Capitaneria di Porto, li hanno visto in azione con i sistemi e gli appartati per la ricezione delle richieste di soccorso e nel controllo del traffico marittimo.

Infine gli alunni si sono spostati in porto, nella banchina sede dell’a Sezione dei mezzi nautici dove hanno avuto la particolare occasione di effettuare una breve uscita a bordo delle motovedette dalla Guardia costiera, gli stessi mezzi che vengono impiegati nelle attività operative. Esperienza che ha suscitato nei ragazzi grande entusiasmo in quanto sono stati realmente partecipi dell’attività istituzionale del Corpo delle Capitanerie di porto.

Questo rapporto di sinergia con gli istituti scolastici continuerà anche nelle prossime settimane in cui verranno trattate altre tematiche insieme ad altri istituti scolastici.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.