Cronaca, Trapani

Percepiva pensione perché quasi cieco ma guidava auto

Questo articolo è stato visto 364 volte.

Gli era stata assegnata una pensione di invalidità poiché, da documentazione medica, risultava avere “una cecità parziale con residuo visivo in entrambi gli occhi non superiore a 1/20 con correzione”. Eppure, è stato sorpreso dai carabinieri a guidare l’auto anche per lunghi viaggi senza indossare occhiali da vista, o a potare piante: per questo a un 60enne, nato in Svizzera, ma da anni residente a Campobello di Mazara (Trapani), sono stati sequestrati beni per 18mila e 500 euro. L’uomo infatti riceveva da ottobre 2005 una pensione di invalidità, per un valore complessivo di 40mila euro circa. L’accusa per i magistrati è di truffa aggravata e di indebita percezione di erogazioni dello Stato.

Il giudice di Marsala, su richiesta della Procura della Repubblica, ha emesso nei confronti dell’uomo un sequestro preventivo per 18.500 euro: somme sequestrate dai carabinieri nei conti correnti riconducibili all’indagato, e bloccato la restante parte presso una compagnia assicuratrice.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.