Aragona, Sport, Volley

Seap Aragona battuta al tie break in gara 2 dal Castellana Grotte. Per la promozione in B1 tutto è rimandato al match di sabato al Pala Nicosia.

Questo articolo è stato visto 294 volte.

Ancora una battaglia, stavolta perduta al tie break, per la Seap Aragona che in vantaggio per 2-1, dopo avere perso il primo set, si fa rimontare da un sornione Castellana Grotte che prima pareggia i conti e poi allunga e vince il tie break portando a gara 3 la squadra di Collavini. Il match è stato dai tanti volti e la chiave del successo del sestetto pugliese è stato certamente il calo di Ilenia Cammisa, a tratti stratosferica, ma che non poteva certo reggere per tutti i 5 set il peso  dell’attacco aragonese, e una ricezione che nel finale del quarto set, con la palleggiatrice di casa al servizio, ha più che barcollato, ceduto. E dire che alla fine del terzo set il Castellana era stato messo alle corde da una Seap a tratti straripante. Adesso per la promozione in B1 tutto è rimandato a gara 3 di sabato 8 giugno, inizio alle 18, al Pala Nicosia per una sfida che vale una intera stagione tra due quadre che al tirare delle somme si equivalgono anche se la squadra aragonese ha qualche cartuccia in più da potere sparare a livello di organico. Il Castellana Grotte, anche in gara 2, ha  mostrato delle sofferenze tenendo in campo, come era successo ad Agrigento, la forte schiacciatrice Cibardi in condizioni fisiche precarie. Questo per la Seap potrebbe essere un segnale positivo visto l’organico ridotto del sestetto pugliese che non dispone di adeguati cambi. A fare la differenza sarà sicuramente il fattore campo e in particolare la calda tifoseria che si stringerà attorno alle ragazze per trascinarle al successo. Domani giorno di riposo e poi tutte in palestra perché la B1 non può certo sfuggire sul più bello !!.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.